PERCHE’ IL 25 APRILE NON DOVREBBE ESSERE UNA FESTA NAZIONALE


25 Aprile
C'è Da Festeggiare ??

Festeggiano i vincitori, ignorano i vinti, ma gli italiani chi sono?

 

di Simone Carbonaro

Il 25 Aprile è la Festa della Liberazione dalla dittatura nazi-fascista, è la data in cui sono state liberate Milano e Torino e che è stata assunta come data simbolo per la Festa Nazionale della Liberazione.

Durante l’occupazione nazi-fascista o più precisamente durante la seconda guerra mondiale, molti italiani insorsero e si riunirono in nuclei armati, la Resistenza che dal proclama dell’8 settembre 1943 in cui si annunciava l’armistizio chiesto dalle autorità italiane al generale Eisenhower, iniziava la propria azione, è quindi dalla “pace separata” che la Resistenza poté passare ad una strategia più palese, ed è proprio dalla “pace separata” che si deve iniziare una disamina, innanzitutto il gesto della famiglia reale fu, senza alcun dubbio, deplorevole. Lasciare il proprio popolo allo sbando ed esiliarsi per evitare le conseguenze delle proprie azioni non è un comportamento degno di un capo di stato, non parliamo della R.S.I., un ultimo disperato tentativo dei fascisti di creare il proprio stato voluto più che da Mussolini, da Hitler come diga all’avanzata degli alleati, ma un uomo di stato lo avrebbe dovuto capire e cercare di mediare con il tedesco affinché non infierisse troppo sui nostri connazionali controllati, di fatto, dal dittatore germanico, ma il Duce decise di dare seguito alle proprie ambizioni, in barba a ciò che era veramente meglio per l’Italia, d’altronde il P.F.I., nato con il fine di schiacciare tutte le altre idee, non poteva certo far presagire ad uno Stato di alti principi morali. Dal canto suo, il fronte della resistenza, iniziò la lotta contro gli ormai sconfitti, fascisti e gli invasori tedeschi, coordinato dalle forze “alleate”. Detta così e come da tutti i libri di storia diffusi nelle scuole italiane, la resistenza merita il conferimento delle maggiori onorificenze della Repubblica, ma la verità che, la stragrande maggioranza degli ex fascisti e molti italiani liberi, hanno cercato di dire e che ora, grazie al lavoro di persone come Pansa, sta emergendo è scomoda e non accettabile dai fautori della resistenza come fondamento dello Stato Italiano. È, infatti, reso noto che i militanti, soprattutto quelli del fronte comunista che volevano sostituire il fascismo con il comunismo, proprio questi sono stati protagonisti di barbarie contro propri connazionali, sospettati o magari colpevoli di essere fascisti, ma il problema è proprio questo, era forse una colpa credere nel proprio stato, benché lo stato fosse corrotto e ingiusto? La rivoluzione, come in tutte le vicende storiche, quando è vittoriosa condanna i predecessori come traditori, quando è perdente è considerata tradimento e, alla fine di tutto, si conclude con una lotta tra fratelli, ma perché festeggiare un “fratellicidio”? Oltretutto le vicissitudini italiane sono segnate da quell’ 8, settembre, 1943 che fu il vero tradimento, perpetrato verso tutto il popolo italiano, chiedere l’amnistia agli anglo-americani mentre il suolo nazionale è occupato dai tedeschi è una decisione degna solo del più vile dei traditori, dal canto suo il Duce, ormai sconfitto, avrebbe dovuto consegnare l’Italia ai vincitori e sottoporsi di propria spontanea volontà al giudizio dei rivoluzionari ed evitare agli impavidi di dimostrare il coraggio aderendo all’ultimo scampolo di falsità cameratesca, mostrando lui stesso un po’ di coraggio, ma tutto questo non elimina l’assurdità di festeggiare la vittoria di una guerra civile che per altro non si è mai veramente conclusa, basti penare agli anni di piombo e in generale allo scontro politico attuale che di politico ha ben poco e del conflitto, invece, conserva tutte le caratteristiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...