Perchè in piazza 04/12


Sei l'unico che si deve dimettere
Divieto di Sosta

di Alessio Papi

Perchè il 04/12 saremo in piazza ?

I menagrami e malpensanti diranno “ecco i soliti servi dell’ imperatore Berlusconi”, ma anche stavolta

hanno preso l’ennesimo abbaglio.

Sabato 04/12 ore 16.00 (Montecitorio) saremo in Piazza senza simboli di partito, senza leader, da semplici “autoconvocati”, ognuno con la sua associazione, con un semplice tam tam internet (Futuro e Libertà mica ha l’esclusiva), per chiedere le dimissioni di quell’uomo qualunque (nulla a che vedere con il grande Giannini), di GianfrancoFini.

Il Presidente della Camera ed i suoi trasformisti accoliti, sotto una apparente candida (neanche poi tanto) veste

nascondono il peggio della politica italiana.

Gianfranco Fini il fascista più fascista, il democristiano, il radicale, l’ex-anti Rutelli (con il quale ora va a braccetto), ex marito di Daniela di Sotto (sfiorata dall’inchiesta Lady-Asl insieme al cognato medico), l’amico del cuore del fedele portavoce Sottile (a sua volta amico del savoiardo implicato in vallettopoli), Colui che grazie al “Silvio Nazionale” ha piazzato i suoi compari nelle più importanti società a partecipazione statale (un nome per tutti Ferruccio Ferranti AD del Poligrafico ma la lista è lunga), colui che ha gestito il patrimonio di AN come fosse la salumeria di famiglia (e che non ha mai fatto un congresso vero), che non ha saputo gestire un “cognato ed una compagna imbarazzanti”, colui che ha sciolto il partito per ambizione personale e non per reale progettualità politica. Colui che ha costruito le sue fortune sulle spalle di chi ora vede come il suo “peggior nemico”.

Questo signore prendendo per totali imbecilli gli italiani sale sul pulpito facendo abbaiare i suoi cani da guardia (Bocchino & Soci), e pontifica dai suoi videomessaggi (che tristemente ricordano Fahrenheit 451), perchè non ha il coraggio di affrontare un contraddittorio.

Se ha il diritto di autocertificarsi “bianco che più bianco non si può” noi da elettori , ma sopratutto da italiani convinti che la politica sia qualcosa di diverso indipendentemente da quale sia il colore politico abbiamo il diritto/dovere di chiedernele dimissioni.

Se in costui esiste un minimo di dignità, un minimo di rispetto per il mandato datogli dagli elettori, un minimo di rispetto per la Carta Costituzionale che dice di amare tanto si dimetta e faccia un favore all’Italia, rinunci ai suoi privilegi, la faccia finita di BEFFARE L’ITALIA E GLI ITALIANI !!!!

http://www.alessiopapi.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...