Adesso basta ! serve un Partito …


 

Basta !!
Direi che serve un Partito

di Alessio Papi

 

Adesso basta !

La batosta elettorale alle amministrative (perchè di tale si tratta), ha confermato quello che sembrava solo un oscuro presagio.

Quello che è successo a Milano e ancor più nel Lazio non può lasciare indifferenti.

Cosa è successo ???

A Milano è stato di fatto bocciato il berlusconismo estremo, la mancanza totale di qualsiasi criterio meritocratico, la mancata valorizzazione dei curriculum politici, in poche parole è stato bocciato il “ghe pensi mi'” tanto caro al Silvio nazionale, ma soprattutto si è dimostrato come gli elettori siano più attenti alla “qualità delle persone” che alle vicende personali (a proposito, chi ha fatto chiudere la campagna elettorale della Moratti alla Minetti deve essere un genio della politica…).

Ma la vera Caporetto del centro-destra è stata il Lazio (inesistente Fli), dove i candidati della Polverini hanno fatto concorrenza (e non come sarebbe stato logico dato  appoggio), a quelli del Pdl.

Perchè ?

Per un semplice motivo, ovvero la mancanza di un partito che possa definirsi tale.

Per quanto disastrato sia il Pd , ha dalla sua una struttura più o meno solida in grado di gestire più o meno i territori.

Quello che è avvenuto nel Lazio nel centro-sinistra non sarebbe potuto accadere.

Come è pensabile di poter continuare a gestire il più grande “partito” d’Italia come la salumeria di famiglia (il paragone non è casuale).

Coordinatori che ancora non si è capito chi rappresentano, o peggio ancora cosa rappresentano, decisioni prese arbitrariamente da individui dei quali non se ne comprende il titolo (ricordiamoci il flop delle liste alle regionali laziali).

Se nel Lazio fosse esistito un Pdl – Partito (con la P maiuscola), probabilmente non ci si sarebbe scontrati con le liste della Governatrice, e si sarebbe trovata la quadra per mettere in secondo piano personalismi e localismi.

Oggi il Pdl non esiste (diciamocelo), è un marchio in franchising come un negozio di mutande, dominato da “bande” in lotta tra loro che riescono ad essere alleate in un comune e nemiche in una provincia, manca insomma una gestione autorevole e credibile svincolata da Silvio Berlusconi, il quale non può (e non deve), essere al corrente delle beghe nel più sperduto paesino del Lazio.

Basta primedonne (in tutti i sensi), ci si dedichi alla costruzione di un partito in grado di sopravvivere a Silvio Berlusconi (nel bene e nel male), con un partito strutturato ed efficiente.

Il rischio è di vedere nei prossimi anni la progressiva sparizione del centro – destra e l’aumentare dei partiti…..

Ci siamo già passati nella prima repubblica …..Serve un Partito !!!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...